Questo blog si occupa semplicemente di Musica. Qui troverete tante recensioni e news sugli album usciti da poco, quelli che hanno fatto la storia...e di quelli che non l'hanno fatta! Sulla colonna a sinistra, potete condividere il Blog su Facebook o Twitter; è presente, inoltre, un lettore mp3 grazie al quale potete ascoltare un po' di Classic Rock, e l'archivio con tutte le recensioni realizzate fino ad ora! Sulla colonna di destra gli articoli sono divisi per Artisti e generi musicali e sono inoltre segnalati tutti i post più popolari del Blog! E' possibile lasciare commenti ai post e votare agli eventuali sondaggi anche senza avere un account.

Seguimi anche su Facebook alla pagina "Crazy Diamond Music" e su "Blur & Brit Pop" e "Joy Division, Heart and Soul."!
Passa anche sul NUOVO SITO di Crazy Diamond Music:
http://crazydiamondmusic.altervista.org/blog/

Buona Musica a tutti :)

venerdì 13 aprile 2012

Lo strano caso di Gotye "SOMEBODY THAT I USED TO KNOW"


Un arrangiamento sottile e curatissimo sin nei dettagli, con chiari riferimenti etnici, su cui si stende la voce non propriamente moderna di Gotye, che richiama a Sting e Peter Gabriel, accompagnato in un passaggio della seconda parte dalla controparte femminile Kimbra, il giusto tocco in più. Per farla breve, una canzone di gran classe che parrebbe quasi atemporale. Dunque la domanda è: cosa ci fa "Somebody that I used to know" in cima alle classifiche di mezzo mondo, Italia compresa? Nel periodo d'oro della Dub-Step, di Lady Gaga, dei gruppetti insulsi di infimo livello che sono soliti monopolizzare le charts, spunta questo cantautore belga che ha saputo mettere d'accordo tutti, critica e pubblico. In effetti il brano in questione è il compendio della perfetta canzone Pop, come non se ne sentivano da tempo in rotazione nelle radio.

La dimostrazione che si può parlare d'amore senza cadere nei luoghi comuni: l'inizio sussurrato riecheggia il ricordo malinconico e ancora sanguinante di una relazione dolorosa, la "dipendenza" dalla tristezza e dalla rassegnazione. E poi l'esplosione, urlata, di dolore e rancore, scaturita da una sensazione di estraneità verso l'altra persona...uno sfogo quasi catartico.

Il tutto accompagnato da un videoclip intelligente e artistico. Uno sfondo bianco che diviene colorato e finisce per abbracciare lo stesso corpo nudo di Gotye, diventando parte del dipinto anch'esso, mentre per il corpo di Kimbra avviene l'esatto contrario...metafora di quell'affinità sentimentale che li ha slegati per sempre oramai.

Insomma, che una canzone di questa levatura sia in testa alle classifiche da settimane, surclassando la solita robaccia modaiola e monotona, è un segnale positivo per una società che sembra sempre più accodarsi all'essenza dell'effimero.
Perché non dimentichiamo che anche la Musica è specchio della società corrente.


2 commenti:

  1. Magnifica interpretazione. Come al solito sei fantastica! Frappi

    RispondiElimina